Pastiera Napoletana di Mareblucobalto

2016-03-24
  • Persone: 12
  • Preparazione: 60m
  • Cottura: 60m
  • Pronto in: 2:000 h

Ingredienti

  • 500 g di farina
  • 3 tuorli d'uovo
  • 1 uovo intero
  • 200 g di zucchero
  • 200 g di burro
  • un pizzico di sale
  • buccia di limone grattugiata
  • 1 barattolo da 500 g di grano precotto
  • 1/2 litro di latte fresco parzialmente scremato
  • 50 g di burro
  • 1 buccia di limone
  • 400 g di ricotta asciutta
  • 350 g di zucchero
  • 100 g di buccia di arancia candita
  • 8 uova
  • la buccia grattugiata di un'arancia e di un limone
  • succo di 1/2 limone
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di cannella
  • un pizzico di noce moscata
  • poca acqua di fior d'arancio

Ogni famiglia napoletana ha una propria versione riveduta e corretta della pastiera, che fa in base ai propri gusti.
Gli ingredienti di base sono uguali per tutti.
Questa è la mia versione.

 

Procedimento:

la sera prima cuocere il grano nel latte per circa 30 minuti con il burro e la buccia del limone che andrà tolto appena spento il gas.

Nel frattempo passare la ricotta al passaverdure con lo zucchero e aggiungere il pizzico di sale, la cannella, la noce moscata, la buccia candita dell’arancia tagliata a cubetti piccoli e pochissima acqua di fior d’arancio. Mescolare bene e mettere in frigo.
La mattina dopo mescolare insieme il grano cotto e la ricotta, aggiungere le bucce grattugiate di arancia e limone ed il mezzo limone spremuto e ancora un poco di acqua di fior d’arancio.
Sbattere benissimo le uova fino a farle diventare chiare e spumose ed aggiungerle alla ricotta col grano.
Mescolare benissimo ed assaggiare. A seconda dei propri gusti si può aumentare di poco l’acqua di fior d’arancio.
Impastare rapidamente tutti gli ingredienti della pasta frolla e farla riposare in frigo per mezz’ora.
Passato questo tempo foderare una teglia da pastiera da 32 cm ben imburrata, con la pasta frolla tirata sottile.
La pasta frolla nella pastiera ha solo la funzione di leggero contenitore e non deve coprire il gusto del ripieno.
Riempire la teglia con l’impasto preparato e fare la griglia di striscioline di pasta frolla e cuocere in forno già caldo. Per il primo quarto d’ora tenere la temperatura sui 200° e poi abbassarla a 175°. Lasciar cuocere per un’ora abbondante, deve essere bella colorata, ma non troppo scura.
Lasciarla nel forno spento per un po’ e poi farla raffreddare.

Molti usano spolverizzarla con zucchero a velo, io la preferisco al naturale.
La pastiera è più buona se fatta riposare almeno un giorno prima di gustarla.

Nota: Ricetta regionale

image_pdfimage_print
Valutazione di questo Chef

(5 / 5)

5 5 2
Vota questa ricetta

2 persone hanno votato questa ricetta

Altre ricette:
  • Biscottini salati ripieni

  • Taralli napoletani ai friarielli (sugna e pepe)

  • Barchette di melanzane

  • Gamberoni al sugo fiammato

  • Tagliatelle ai fiori di zucca

Consigliamo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.