Ravioli cinesi alla piastra (o al vapore)

2020-05-30
  • Pezzi prodotti: 35
  • Preparazione: 2:000 h
  • Cottura: 15m
  • Pronto in: 2:15 h

Ingredienti

  • 400 g di farina con il 10% di proteine
  • 210 g di acqua a temperatura ambiente
  • 1/2 cucchiaio di sale
  • Per il ripieno:
  • 350 g carne macinata di maiale
  • zenzero fresco grattugiato (la grandezza di un dado da gioco)
  • 1 carota a julienne (lunghe 1 cm)
  • cipollina fresca o porro a striscioline q.b.
  • salsa di soia q.b.
  • 1 cucchiaio di olio
  • 1 uovo
  • 3 funghi champignon a fettine
  • una manciata di verza tagliata sottile
  • Inoltre: amido di mais per stendere

L’universo dei ravioli cinesi è vastissimo: a seconda dell’involucro più o meno sottile, del ripieno che sa più o meno di aglio, della forma, del tipo di cottura, della farina utilizzata e così via in mille altre varianti, si chiamano in maniera diversa (dumpling, gyoza, siu mai…). Io, per evitare di incappare in qualche errore, resto sul vago e li chiamo “ravioli cinesi” 🙂

Per realizzarli ci vuole un po’ di manualità, ma poco importa se all’inizio saranno bruttini, basta che siano buoni, per renderli belli c’è sempre tempo.

In una ciotola mettere la farina ed il sale ed aggiungendo un po’ alla volta l’acqua, farla assorbire mescolando con le bacchette. L’impasto risulterà a pezzettoni, a questo punto impastare a mano sul piano di lavoro con energia, per 5 minuti. Coprire con la pellicola e far riposare per 20 minuti.

Impastare nuovamente per altri 10 minuti e far riposare coperto con un telo per un’ora.

A questo punto potete scegliere due strade: stendere con la sfogliatrice oppure utilizzando un piccolo matterello.

Nel caso della sfogliatrice passare attraverso i rulli l’impasto (un po’ alla volta) fino allo spessore n. 5 e con un coppapasta ritagliare dei cerchi da 8 cm di diametro, ora se volete fare le cose per bene con il matterello rendere il bordo più sottile e coppare di nuovo col coppapasta.
Altrimenti, dividere l’impasto in pezzetti e stendere ogni pezzetto in modo molto sottile con il matterello, facendo in modo che il bordo sia più sottile della parte centrale.
In entrambi i casi aiutarsi, per non far attaccare, con l’amido di mais.

Per il ripieno (da fare mentre la pasta riposa): mettere in una ciotola tutti gl’ingredienti del ripieno ed amalgamare bene con le mani.

Farcire ogni cerchio di pasta ponendo al centro non troppo ripieno, ripiegare a mezzaluna ed arricciandone un solo lato “pinzando” partendo da un’estremità ed avanzando man mano fino a chiudere la mezzaluna.

La cottura può essere eseguita semplicemente al vapore in un solo strato, cuocendoli per 7 minuti oppure alla piastra (come quelli in foto).

Per la cottura alla piastra utilizzare una padella che possa accogliere tutti i ravioli che volete cuocere.

Versare dell’olio in padella e quando inizia a scaldare distribuire tutti i ravioli in un solo strato, far rosolare leggermente ed aggiungere un dito d’acqua, coprire subito col coperchio e lasciare cuocere per 10 minuti a fiamma moderata. Passati 10 minuti, togliere il coperchio e far asciugare l’eventuale acqua rimasta, attendere che scompaia del tutto e far rosolare bene i ravioli (solo sotto). Spruzzare con poca salsa di soia se vi piacciono più coloriti, altrimenti utilizzatela solo per accompagnare ogni boccone.

 

 

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Valutazione di questo Chef

(0 / 5)

0 5 0
Vota questa ricetta

0 persone hanno votato questa ricetta

Altre ricette:
  • Pasta con sugo genovese

  • Pane al latte col metodo Tang Zhong (ricetta passo passo)

  • Spaghetti all’amatriciana

  • Pasta fredda calda

  • Pesto trapanese