Loader

Gattò al forno – Il Ricettario di Bianca

2024-02-09
  • Porzioni: 4
  • Tempo di preparazione: 15m
  • Tempo di cottura: 1:20 h
  • Pronto in: 1:40 h
Condividi questa ricetta!

Ingredienti

  • 1 kg di patate
  • 3 uova
  • sale
  • pepe
  • 1 bicchiere scarso di latte (opzionale se ti piace "morbido")
  • 50 g di grana/parmigiano grattugiato
  • 50 g pecorino grattugiato
  • 150 g prosciutto cotto
  • 250 g fiordilatte (o mozzarella o provola)
  • 100 g di burro + qualche fiocchetto in superficie
  • pangrattato per rivestire la teglia + spolverare la superficie

 Il gâteau (gattò al forno) di patate è una torta salata. Gâteau in francese significa torta ed è una preparazione che fa parte della cucina tradizionale napoletana, anche se ormai è diffuso in tutto Italia. Dentro si possono mettere salumi e formaggi, in particolare prosciutto cotto e fiordilatte o mozzarella, ma qualcuno utilizza anche il salame napoletano. Non ha bisogno di un tipo particolare di patata poiché non rischia di aprirsi in frittura come i crocchè visto che si realizza in teglia e non rischia nemmeno di essere poco croccante come per le patatine fritte poichè è proprio la sua morbidezza a renderlo appetitoso oltre che per il ripieno ovviamente. 

TROVI QUI IL VIDEO DEL GATTÒ

Cuocere le patate per il gattò al forno

Puoi scegliere il modo che più preferisci per cuocere le patate (microonde, al vapore, lessate), personalmente mi trovo bene al microonde: pela le patate, tagliale a pezzi di media grandezza e cuoci 20 minuti alla massima potenza.

Ancora da calde riducile in purea con lo schiacciapatate o col passaverdure, ti sconsiglio di frullarle altrimenti diventano come la “colla”. 

Aggiungi sale, pepe e burro e mescola per farlo sciogliere. Versa il latte se ti piace che sia un gateau morbido, altrimenti puoi anche evitare… a me piace.

Infine aggiungi grana e pecorino grattugiati, le uova, il fiordilatte ed il prosciutto cotto tagliati a cubetti. Qualcuno aggiunge anche il salame napoletano sempre a cubetti.

Assembla il gattò di patate 

Imburra una teglia, e distribuisci del pangrattato. Trasferisci tutto il composto di patate e livellalo, spolvera con altro pangrattato e metti dei fiocchetti di burro.

Cottura del gattò al forno

Inforna a 180° statico per un’ora. 

C’è chi lo preferisce appena uscito dal forno, chi intiepidito e chi ancora lo preferisce, come me, tiepido, ma col ripieno filante. Insomma lo sformato di patate più famoso di Napoli è sempre buono!

Se ti piacciono le ricette con le patate prova i crocchè di patate che non si aprono

oppure l’insalata di patate sfiziosa

 

 

Commento (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 ricetta extra per te!

  • Mostaccioli Napoletani

.